Ci sarà sempre qualcuno più alto di voi

Perché così spesso gli imprenditori spendono tutte le loro energie nel cercare di costruire stand altissimi?

Premesso che avere possibilità economiche da investire per uno stand alto e possente è sicuramente un virtuosismo, vediamo se tali dispendi di energie sono sempre necessari.

Sembra che il principale cruccio di ogni imprenditore o responsabile marketing nel momento che si affronta il discorso Fiera sia quello di alzare i propri stand ai massimi consentiti. Motivo? In primis la visibilità, poi una sorta di sindrome da confronto con il resto degli altri stand. Più nello specifico si innesca il pensiero tale per cui:”visto che i miei concorrenti vanno in alto, devo andarci anch’io….”

Infatti, il problema è degno di analisi approfondita, in quanto, in primis si potrebbe sfatare il mito della visibilità. Il concetto tale per cui un stand alto è maggiormente visibile, sulla carta non fa una piega.

Purtroppo, però, se portiamo il nostro allestimento su quartieri fieristici che dispongono di padiglioni più simili a piazze d’armi che altro e abbiamo la malaugurata idea di opzionare uno spazio centrale rispetto al padiglione stesso, gli sforzi che abbiamo sostenuto per innalzare così tanto lo stand non verranno ripagati.

Il perché di questo risiede nel fatto che i 5/6 metri che abbiamo lottato per avere non sono sufficienti per essere riconoscibili. Spesso succede, infatti, che la concorrenza ha avuto la stessa nostra idea.

Altro mito da sfatare è l’idea di potenza che l’allestimento acquisisce. Anche in questo caso chi potrebbe vanificare i nostri sforzi è la disposizione del vicinato. Mi spiego meglio: in manifestazioni molto affollate, gli organizzatori di manifestazione cercano di ottimizzare lo spazio disponibile. Come? Stringendo i corridoi di camminamento per il pubblico. Detta così sembra una banalità, ma più i corridoi sono stretti, meno il visitatore punta il suo sguardo verso l’alto. Purtroppo, quello visibile è tutto quanto a portata di occhio umano e là ci dobbiamo concentrare.

Spero con questa sintetica analisi di avere acceso un piccolo riflettore su questo annoso aspetto. Prossimamente analizzeremo meglio le strategie migliori per riuscire ad essere riconoscibili.

Michele Cammarano

CONTATTACI PER INFO O PREVENTIVI